---Zurück

I nostri ingredienti sono molto più di ciò che sembrano:

Le nostre materie prime

Qui troverai informazioni sulle nostre materie prime basate su esempi e progetti selezionati:
Da dove vengono?
Come sono prodotte? Come sono certificate?
E perché l’acquisto di materie prime è sempre anche una decisione politica?

 

       

 


 

 

Sina Nagl è la responsabile del reparto acquisti di Barnhouse. Con passione è sempre alla ricerca delle migliori materie prime in assoluto. La sua priorità è la qualità, ma non solo:

Quando nel 1979 iniziammo a cercare materie prime biologiche, esisteva la coltivazione Demeter e nient’altro. Insieme ad altri pionieri del settore, trovammo agricoltori che volevano coltivare in base al ciclo naturale e senza pesticidi o sostanze chimiche. Sostenemmo e incoraggiammo il lavoro di quegli agricoltori, impegnandoci ad acquistare i loro prodotti a un prezzo ragionevolmente superiore. Così non solo spianammo la strada ai pionieri della coltivazione biologica di oggi, ma formulammo criteri e requisiti per l’agricoltura biologica che sono alla base della legislazione vigente.

Anche dopo tanti anni il meccanismo di base non è cambiato: la costante domanda di prodotti biologici è alla base dell’agricoltura organica. Naturalmente l’aumento della domanda comporterà automaticamente l’estensione dei terreni a coltivazione biologica. La decisione di acquistare è quindi sempre una decisione ecopolitica, sia nella scelta dei produttori che dei consumatori”.

Sina Nagl, co-fondatrice e amministratrice delegata di Barnhouse

>> torna su


 

La strategia Barnhouse per l’acquisto di materie prime: 

più regionali possibile, globali tanto quanto necessario.

Barnhouse ha deciso fin dall’inizio di utilizzare materie prime provenienti da fonti affidabili. Per quanto possibile acquistiamo gli ingredienti per i nostri Krunchy a livello regionale. Optiamo sempre per l’alternativa regionale: niente mandorle americane, ma europee; niente avena dal Canada, ma dalla Baviera.Nel caso degli ingredienti coltivati a livello nazionale o europeo, di solito è semplice, ma nel caso del cocco, dello sciroppo di agave o del cacao occorre naturalmente ricorrere a prodotti importati da oltreoceano.

È per questo che acquistiamo da 35 anni solo da importatori che hanno dimostrato di monitorare i progetti di coltivazione biologica nei paesi in via di sviluppo personalmente o tramite partner davvero affidabili. Siamo consapevoli del fatto che queste decisioni possano risultare più costose. La nostra politica ha dimostrato tuttavia più volte di essere quella giusta, ad esempio nel caso dei semi di girasole biologici

I fornitori cinesi avevano invaso il mercato europeo con semi di girasole biologici molto economici e la coltivazione europea si era quasi completamente arenata. Imprese come Barnhouse non accettarono questa situazione e decisero di sostenere miratamente la coltivazione europea, pur pagando prezzi molto più alti. Oggi vale di nuovo la pena coltivare i girasoli biologici nell’Europa del sud e in Francia. Un interessante effetto collaterale: nel 2014 i contadini cinesi hanno smesso per la prima volta di praticare i loro prezzi sproporzionati!

 

>>torna su


 

I nostri ingredienti sono tutti biologici al 100%!

Barnhouse offre veri prodotti bio. Ciò significa che:

  • Produciamo esclusivamente prodotti biologici.
    Mentre altri produttori producono sia in modo convenzionale che biologico, Barnhouse produce solo bio e niente altro. Poiché tutti gli ingredienti sono biologici, non ci si può confondere!
  • Tutti gli ingredienti sono al 100% biologici.
    Secondo la legislazione UE tutti gli ingredienti di origine agricola devono provenire da agricoltura biologica. Per un massimo del 5% di questi ingredienti sono possibili eccezioni rigorosamente regolamentate. Noi garantiamo che Barnhouse utilizza solo ingredienti biologici al 100%.
    Unica eccezione: il sale marino. Il sale, infatti, è considerato dal legislatore come “ un ingrediente non di origine agricola” e non può pertanto essere certificato come biologico. Tuttavia il sale marino che usiamo è essiccato naturalmente ed è privo di additivi (né iodio, né antiagglomeranti).

  • La nostra è una produzione propria.
    Nemmeno la cottura è lasciata al caso, un aspetto non scontato ai tempi della produzione industriale: il nostro Krunchy viene cotto personalmente da noi, nel nostro forno.

>>torna su


 

Niente sostanze aggiunte o additivi chimici per Barnhouse

I nostri prodotti non contengono aromatizzanti, sostanze aggiunte o additivi chimici.

In tutti i prodotti convenzionali, c’è invece un intero buffet di sostanze varie. Ci sono aromi per il gusto, coloranti per dare al prodotto un aspetto appetitoso e amido per raggiungere la consistenza desiderata. Questi prodotti non hanno più nulla a che fare con gli alimenti naturali.

La nostra politica aziendale rifiuta categoricamente anche tutti quegli additivi che rendono la produzione più conveniente o più semplice. Preferiamo puntare sulla nostra esperienza e la nostra competenza. Noi non adattiamo le nostre ricette alla produzione, ma esattamente il contrario!

Persino i prodotti bio vengono realizzati sempre di più con additivi “ammessi”: aromi naturali, addensanti di pectina di mela o gomma di guar, amido di mais e il famoso acido citrico. Secondo noi tutti questi additivi non hanno nulla a che fare con la nostra alimentazione.

Noi non ci stiamo! I prodotti Barnhouse vengono cotti al forno, con materie prime naturali e sane, proprio come si potrebbe fare nel proprio forno di casa, solo su scala più ampia. La nostra produzione resterà sempre così.

 

>>torna su

 

 

 

* The contents of substances subject to natural fluctuations. Nutritional values calculated.